Storia di una mozione per la tutela ambientale del sito di Roncigliano

Il 28 settembre 2015 in sede di Consiglio Comunale abbiamo presentato una mozione per la tutela ambientale del sito di Roncigliano e per garantire interventi immediati contro il rischio inceneritore

PERCHE’ QUESTA MOZIONE?

In seguito alle DENUNCE DI INQUINAMENTO da parte dell’Arpa Lazio delle falde acquifere e delle aree circostanti la discarica e al decreto “Sblocca Italia” che qualifica il sito di Roncigliano come infrastruttura strategica concretizzando il RISCHIO INCENERITORE abbiamo sentito l’esigenza di muoverci per tutelare la salute dei cittadini di Albano Laziale e il territorio in cui viviamo

COSA ABBIAMO CHIESTO:
La nostra mozione presentava quattro punti fondamentali, attraverso i quali abbiamo chiesto al comune di
-Dare mandato preciso alla Regione Lazio affinché non rinnovi l’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) da cui dipende la costruzione dell’inceneritore
-Di obbligare CNR alla caratterizzazione interna e esterna del sito di Roncigliano
-Di introdurre una pesa pubblica all’interno del sito di Roncigliano per controllare la quantità di rifiuti in entrata e uscita dalla discarica e da affiancare a quella del gruppo Cerroni
-Di avviare un’ispezione per verificare la denuncia di un mal funzionamento dell’impianto TMB di roncigliano che estrarrebbe una quantità di CDR inferiore a quella prevista dalla legge.

COSA ABBIAMO OTTENUTO:
Dopo due giorni di dibattito in aula consiliare e nelle conferenze dei capigruppo abbiamo raggiunto un ODG condiviso all’interno del quale

1. Il Consiglio Comunale ribadisce la propria contrarietà alla realizzazione di un impianto di incenerimento dei rifiuti sul proprio territorio, anche in considerazione del fatto che gli impianti già esistenti sono in grado di elaborare il quantitativo di rifiuti prodotti dalla Regione Lazio e quindi tale impianto non solo non risulta strategico ma addirittura inutile;
2. Il Consiglio Comunale ritiene inattuabile ogni programmazione industriale effettuata sul sito di Roncigliano;
3. Il Consiglio Comunale impegna l’Amministrazione ad inviare dei rappresentanti della Polizia Locale insieme a funzionari dell’Ufficio Urbanistico e Ambientale a prendere visione dei registri di carico e scarico dei rifiuti a partire dal 1 Gennaio 2011 che, in base al testo unico Ambientale (L.G. 152/2006) devono essere a disposizione del Comune e che permetterebbero di conoscere i reali quantitativi dei rifiuti.
4. Al fine di poter verificare i suddetti dati e alla luce delle competenze della Regione Lazio in materia di autorizzazione e controllo sul sito in oggetto, il Consiglio Comunale impegna l’Amministrazione Comunale a farsi parte attiva presso gli Uffici della Regione Lazio affinché si istituiscano quanto prima sistemi di controllo (pesa) dei quantitativi di rifiuti in ingresso ed in uscita dal sito nonché in merito all’efficienza dell’impianto TMB;
5. L’Amministrazione Comunale ribadisce la richiesta alla Regione Lazio affinché effettui una caratterizzazione idrogeologica interna al sito di discarica e si impegna a completare in tempi rapidi la caratterizzazione idrogeologica esterna.

Video: https://www.facebook.com/Movimento5stelleAlbanoLaziale/videos/1186453978037697/
Per saperne di più: http://archivio.ilcaffe.tv/leggi/?n=castelli332#20

Movimento 5 Stelle Albano Laziale | Albano Laziale a 5 Stelle | Movimento 5 Stelle Castelli Romani | Castelli Romani 5 Stelle | M5S Albano | Albano a 5 Stelle | Comune di Albano Laziale | Cittadini per il Movimento 5 Stelle di Albano Laziale |  Cecchina |Pavona |Via Nettunense | Roncigliano | Discarica |No inceneritore | Le Mole | Laghetto

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *