Riunione del 28 agosto 2017

Alla riunione del 28 agosto u.s. alle ore 21:00, tenutasi in Piazza Fagiolo, sono presenti 12 attivisti. Viene nominato il Segretario e il moderatore. L’assemblea è validamente costituita e può deliberare con il seguente

ORDINE DEL GIORNO

1)      Banchetti

Il prossimo banchetto si terrà a Pavona (Piazza Berlinguer) il sabato 2 settembre p.v. dalle ore 9:00 alle ore 12:30. Gli attivisti interessati potranno inviare la propria adesione via chat.

2)      Bajocco

Un attivista evidenzia le “falle” della relazione tecnica. Un altro attivista osserva che la stessa è del tutto inconferente: non potrebbe considerarsi come Piano di Safety, bensì come mera relazione tecnica redatta ai sensi del DPR 311/2001, vale a dire come documento tecnico indispensabile per la concessione dell’agibilità dei locali di pubblico spettacolo. Un vero e proprio Piano di Safety dovrebbe specificare la capienza delle aree, i percorsi separati di flusso/deflusso, il Piano di Emergenza, l’indicazione dei corridoi centrali e periferici per i mezzi di soccorso, degli spazi per ABZ e PMA, eccetera. Un attivista spiega che il problema relativo alla Safety “esiste” e che l’unica cosa che possiamo fare è inviare una PEC a chi ha la responsabilità di gestire questo evento. Resta inteso che non si vuole in alcun modo “bloccare” questa manifestazione bensì “stimolare” a chi di dovere alla massima sicurezza nell’interesse di tutti i cittadini.

3)      Giornalino

Si procede alla lettura dell’articolo di giornale. L’assemblea approva i contenuti dello stesso.

4)      Manifesti

Si decide di pubblicare qualche manifesto dopo il 15 settembre p.v.

5)      Varie ed eventuali

Tema “Richiedenti Asilo”. Dato che all’interno del gruppo ci sono idee e posizioni diverse – talvolta anche antitetiche – sarebbe opportuno stimolare il dibattito interno per trovare “punti di raccordo” e così esprimere una sola “voce in comune”. Un attivista sottolinea l’importanza della “formazione interna” data la complessità delle diverse categorie giuridiche coinvolte: migrante, immigrato, sfollato, richiedente asilo, rifugiato, “dublinanti”, protezione umanitaria, eccetera. Nelle prossime riunioni, si farà formazione (massimo 20 minuti) con l’ausilio delle slides e videoproiettore.

Tema “Voragine in Via Murialdo”. Si resta in attesa di ulteriori informazioni.

Infine un attivista propone di creare una apposita sezione sul sito internet con le “votazioni online”, per dare la possibilità ai cittadini di Albano di poter votare le nostre proposte. Un attivista sarà incaricato di trovare il modo di fare un sondaggio con sistema tracciamento IP.

Avendo esaurito tutti i punti all’ordine del giorno e non avendo più interventi da parte degli attivisti, l’assemblea si scioglie alle ore 23:00.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *