Odg per la miglioria e l’implementazione della linea ferroviaria Ciampino – Velletri.

Il 21 Ottobre nel corso del Consiglio Comunale è stato votato all’unanimità l’ordine del giorno proposto dal Movimento 5 Stelle per la miglioria e l’implementazione della linea ferroviaria Ciampino – Velletri.

Al Presidente del Consiglio Comunale Vincenzo Rovere

 

ORDINE DEL GIORNO

 

PREMESSO

 

  • Che il rapporto Pendolaria 2014 realizzato da Legambiente evidenzia che ovunque si migliora il servizio ferroviario (nuovi treni, servizio efficiente e puntuale) il successo è garantito in termini di aumento degli utenti con conseguente abbattimento del traffico su gomma e relativo inquinamento;
  • Che lo stesso rapporto evidenzia la necessità del raddoppio del binario sulla linea Ciampino -Velletri per permettere il potenziamento del servizio;
  • Che nelle ore di punta è indispensabile raddoppiare il numero dei treni, come anche ribadito dall’ex Amministratore Delegato delle FS Mauro Moretti (quotidiano “Metro” del 15.02.2013) visto che l’insufficienza dell’attuale servizio rispetto alla domanda produce convogli sovraffollati con conseguenti rischi per la sicurezza degli utenti;
  • Che con il regolamento n. 1370/2007 la Comunità Europea ha incaricato gli stati membri di garantire la mobilità dei cittadini nel mondo più rispondente alle esigenze del pubblico;

 

è inoltre da evidenziare:

 

  • Che la raccolta firme, organizzata nel febbraio 2011, per il raddoppio della tratta Ciampino – Velletri ha visto il Sindaco di Albano Laziale Nicola Marini fra i primi firmatari.

 

  • Che l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (ANS), con raccomandazione del 23.01.2013, ha richiamato l’attenzione sul problema del sovraffollamento delle carrozze passeggeri, sottolineando che debba esservi sempre la possibilità per il personale dei treni di attraversare il convoglio con tempestività in caso di richiesta di assistenza od emergenza e devono essere rispettati i parametri di carico massimo derivanti dalle caratteristiche tecniche dei veicoli definiti dal costruttore.
  • Che la mancanza di una valida risposta del trasporto su ferro comporta danni ambientali anche ai territori interessati costringendo numerosi cittadini a ricorrere all’uso dell’auto privata, con conseguente aumento dell’inquinamento e dei costi sociali correlati.
  • Che in caso di guasto la mancanza di un secondo binario comporterebbe la paralisi della circolazione in entrambi i sensi di marcia tenendo anche conto della difficoltà di Trenitalia nel mettere a disposizione pullman sostitutivi, nonostante sia previsto dal contratto di servizio sottoscritto con la Regione.

CONSIDERATO

 

  • Che le difficoltà realizzative del del secondo binario da Ciampino a Velletri sono legate alla presenza di alcuni passaggi a livello (come a Casabianca, Santa Maria delle Mole, Pavona, Cancelliera e Cecchina).
  • Che è necessario potenziare la Roma – Velletri attraverso l’aumento dei treni lungo i ventotto chilometri della ferrovia;
  • Che è necessario potenziare anche le altre tratte della linea ferrovia FR4, quali Frascati – Roma e Albano – Roma, quest’ultima interessata dal 18 luglio 2015 al 5 settembre 2015 ai lavori per l’aumento della lunghezza dei marciapiedi e dei binari;
  • Che la realizzazione del nuovo Ospedale dei Castelli sulla via Nettunense comporterà inevitabilmente un sensibile aumento del traffico sulla stessa strada con un impatto negativo sul territorio, problema che sarebbe molto ridotto con il potenziamento della linea ferroviaria e la creazione di una fermata ad hoc e relativo servizio di autobus;
  • Che la mancanza del secondo binario sulla Ciampino – Velletri, determina l’impossibilità di avere un servizio cadenzato con frequenza adatta alle necessità dei cittadini e questo, a sua volta, comporta uno spostamento su gomma di persone e cose con relativo aggravio di spese, inquinamento, ritardi sul lavoro, incidenti stradali, spesa sanitaria, smaltimento di olii, gomme, ecc.;
  • Che il potenziamento di detta infrastruttura avrebbe benefici importanti anche per il costituendo bacino d’ambito del Trasporto Pubblico Locale delle Amministrazioni dei Castelli di cui Albano Laziale sarà capofila.

 

                                                     IL CONSIGLIO

 

Impegna l’Amministrazione Comunale:

 

  • Inoltrare alla Regione Lazio una richiesta per individuare soluzioni tecniche per l’eliminazione dei passaggi a livello sulla linea Ciampino – Velletri.
  • Creazione dei parcheggi di interscambio gomma / ferro in particolare nelle zone strategiche atte a consentire lo snellimento del traffico.
  • Modernizzazione della linea ferroviaria al fine di velocizzare i tempi di percorrenza
  • Riqualificazione dei mezzi di trasporto e delle strutture adibite a stazione ferroviaria
  • Aumento e rinnovamento delle carrozze per il trasporto dei passeggeri
  • Integrazione del personale dedicato alla sicurezza ed alla manutenzione della tratta ferroviaria
  • Ricercare sinergie con i Sindaci di area omogenea della Città Metropolitana di Roma Capitale per chiedere il prolungamento della metropolitana dalla fermata Anagnina a Ciampino
  • Realizzazione del secondo binario sulla linea Ciampino – Velletri
  • Potenziamento delle tratte Frascati – Roma e Albano Laziale – Roma.

 

Il presente Ordine del Giorno dovrà essere inviato a tutti gli Enti interessati, ognuno per le rispettive competenze.

Movimento 5 Stelle Albano Laziale | Albano Laziale a 5 Stelle | Movimento 5 Stelle Castelli Romani | Castelli Romani 5 Stelle | M5S Albano | Albano a 5 Stelle | Comune di Albano Laziale | Cittadini per il Movimento 5 Stelle di Albano Laziale |  Cecchina |Pavona |Via Nettunense | Roncigliano | Discarica |No inceneritore | Le Mole | Laghetto

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *