L’assenteista con la passione per i maiali dei Casamonica

Giorgia Meloni occupa poltrone politiche da vent’anni.

Dal consiglio provinciale di Roma nel 1998 fino all’ultima legislatura da deputata e, contemporaneamente, anche consigliere comunale al Campidoglio. Un doppio impegno che la terrà molto occupata. E invece no. Perché, semplicemente, è un assenteista.

I tabulati della Camera dei deputati registrano per lei solo il 5,12% di presenze in aula. E mentre a parole si scaglia contro questo o quel tema, è stata assente per le votazioni di: riforma codice antimafia, decreto mezzogiorno, decreto banche venete, riforma codice penale, abolizione voucher, sicurezza urbana, decreto terremoto, decreto cessione ilva, decreto pensioni, ecoreati, anti terrorismo, legge delega jobs act, sblocca Italia, Fiducia sblocca Italia, scambio elettorale politico mafioso, decreto Imu-Bankitalia, decreto emergenze, sospensione Imu.

Va be, si penserà, si sarà spesa per la sua città, Roma. Ebbene Giorgia Meloni, dati alla mano, risulta presente in aula Giulio Cesare per un totale di circa 15 ore in tutta la consiliatura, partita a luglio del 2016.

Quindi ora si spiega come la deputata e consigliera di Roma abbia anche il tempo di propagandare le immagini di un maiale che rovista fra i rifiuti, per mettere in cattiva luce l’amministrazione Raggi. Un animale che appartiene a un membro della nota famiglia dei Casamonica. Ed è proprio una curiosa coincidenza che proprio un altro membro della stessa famiglia, Luciano, venne immortalato con l’allora sindaco di Roma ed esponente di primo piano proprio di Fratelli d’Italia, Gianni Alemanno.

Ma sarà solamente giusto una coincidenza che il maiale immortalato appartenga ai Casamonica.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *