AMBIENTE

ambiente

RIFIUTI

  • Trasparenza nella gestione pubblica e nella contrattazione con i privati
  • Messa al bando degli impianti che mirano all’incenerimento, ai sistemi anaerobici e alle discariche: impegno nella dismissione della discarica di Roncigliano; contrasto alla realizzazione dell’Inceneritore dei Castelli Romani, con definitivo annullamento della convenzione preliminare Co.E.Ma.-GSE del giugno 2009
  • Uffici Aperti: accesso immediato a tutti gli atti relativi alla gestione dei rifiuti per le associazioni del territorio
  • Creazione di un albo delle richieste di impianti d’ambito
  • Raccolta differenziata porta a porta, mirata al  riciclo e al riuso dei materiali, con individuazione di nuove aree da adibire a isola ecologica. La gestione del servizio dovrà essere pubblica e prevedere un Piano intercomunale per una gestione comprensoriale nella raccolta dei rifiuti differenziati. La componente organica del rifiuto subirà trattamento aerobico, tramite compostiere meccanizzate da 700T messe in funzione e collocate in base all’indice demografico dei singoli quartieri
  • Supporto alla realizzazione di centri di riciclo nel territorio comunale e nelle aree limitrofe
  • Sinergia con Enti di ricerca pubblici, per la gestione del ciclo dei rifiuti

ELETTROSMOG

  • Piano di monitoraggio delle Antenne e su tutto il territorio comunale affidato all’Arpa come previsto per legge (secondo quanto già previsto dalla delibera n° 61 dell’agosto 2011)
  • Obbligo di accorpamento degli apparati antenna
  • Centraline di monitoraggio fisse per zona
  • Diffusione immediata dei dati di monitoraggio

TERRITORIO E CEMENTIFICAZIONE… VERSO L’OBIETTIVO “CEMENTO ZERO”

  • Revisione del Regolamento Edilizio, mirato al recupero dell’esistente
  • STOP alla realizzazione di nuove cubature, siano esse residenziali, commerciali o industriali, rientranti o no in qualsivoglia piano di lottizzazione interno o esterno dal PRG
  • Perimetrazione dei nuclei abusivi (Legge Regionale 28/1980 e  Legge Regionale 7/2004).
  • Mutui agevolati per le opere di demolizione e ricostruzione
  • Piano di Recupero del Centro Storico (vedi anche sotto la voce “Cultura e Turismo”) con la collaborazione anche di Enti di ricerca pubblic
  • Censimento delle volumetrie abbandonate esistenti: obbligo al recupero edilizio e ripristino delle destinazioni d’uso esistenti
  • Censimento delle volumetrie abbandonate sulle Frazioni di Cecchina e Pavona. Obbligo al recupero dell’esistente
  • Recupero dell’edificio dell’ex-Tribunale (vedi anche sotto la voce “Economia e Lavoro”)
  • Acquisizione al patrimonio pubblico di aree verdi: realizzazione di un tessuto connettivo di collegamento tra Albano e frazioni
  • Obbligo di certificazione ambientale EMAS della Pubblica Amministrazione
  • Tutela e valorizzazione del Parco dei Castelli Romani: revisione e migliorie al Piano d’Assetto
  • Cura e manutenzione del verde pubblico, con particolare attenzione alle esigenze dell’infanzia
  • Centraline di monitoraggio della qualità dell’aria ad Albano (Corso Matteotti), Cecchina (Via Nettunense) e Pavona (Via del Mare): pubblicazione giornaliera dei dati sul sito comunale.

Vedi anche:

Biogas (parte 1) del 4.7.2013
Biogas (parte 2) del 10.7.2013
La questione dei rifiuti del 13.7.2013
IV passeggiata a 5 stelle del 30.6.2014
Fondi europei per il recupero urbano e territoriale del 11.4.2015
Interrogazione riguardante il sito di Roncigliano del 17.8.2015
Interrogazione: Vosca Ambiente e servizi del 2.10.2015
Convegno sull’ambito territoriale ottimale del 5.12.2015
Villa Corsini: soldi e volontariato sprecato del 12.10.2016
Illuminazione pubblica a LED: risparmi ed efficientamento del 21.1.2017
Resoconto dell’assemblea pubblica sul risparmio energeitoc e illuminazione pubblica a LED del 5.2.2017
Progetto illuminazione pubblica a LED del 7.2.2017
Le incongruenze del sindaco nel campo dell’illuminazione pubblica del 7.2.2017
Programma ambiente: piccoli borghi e aree interne valorizzazione del territorio del 25.6.2017